Il blog di Italians for Darfur

martedì, dicembre 12, 2006

Il video dell'Intervento di Serena a +Blog, Roma, 7 dicembre

<

L’emozione era tanta, ho cercato di spiegare tutto lo spiegabile, forse sono stata un po’ ripetitiva e la tensione mi ha tradita un po’. In dieci minuti ho cercato di riassumere quello che sta accadendo nel Darfur, di incidere soprattutto sul problema della disinformazione dando "rilievo" anche alle mancanze dei nostri parlamentari (ricordate il servizio delle Iene dopve un parlamentare disse che il Darfur è un modo di vivere?) o sul problema reale di confusione con la purtroppo più famosa pubblicità delle caramelle Durfur. Il cavallo goloso così diventa più famoso di 450000 morti. Alla fine del conveglio numerosi giornalisti si sono mostrati interessati alla causa. Lo stesso Edoardo Gulotta (di la7) mi ha rassicurata sul fatto che prossimamente vedremo più servizi dedicati al Darfur sulla rete. Altri mi hanno invece confermato che purtroppo gli editori non dedicano spazio alle vicende del Sudan perchè "non vendono", nonostante l'informazione su certe cose valga molto più di qualsiasi compenso monetario.

Sono soprattutto felice che sia stato riservato spazio per la nostra causa dall’organizzazione e soprattutto che non ci sono state assolutamente limitazioni di tempo per la discussione, nonostante, come sapevamo, il simposio trattava di blog e informazione, non del Darfur in particolar modo, ma più su come Italian Blogs for Darfur sia diventato un ottimo strumento di riflessione.

Possiamo augurarci solo che l'intervento sia riuscito a sensibilizzare almeno i presenti e a dare un po' più di rilievo all'iniziativa, che, a discapito di quello che dice Treccagnoli per quanto riguarda i blog, è adibita a fare informazione sul sociale, cioè che dovrebbero fase i media mainstream e che invece troppo spesso dimenticano a causa di stupidi vincoli di marketing.

Serena Savelli.

2 Comments:

  • Mi sembra che sia venuta una cosa decisamente buona, considerata anche la presenza dei media tradizionali e non.
    Serena, avrei piacere che tu venissi a postare questo tuo racconto anche su www.piublog.it. Se mi confermi che puoi farlo ti mando l'invito.
    Grazie a tutti voi.

    By Anonymous Leo Sorge, at 10:12 AM  

  • Fatto :)

    By Anonymous missmidnight, at 2:41 PM  

Posta un commento

<< Home