Il blog di Italians for Darfur

martedì, dicembre 12, 2006

Intervista con la morte

di Giorgia Kornisch, volontaria in Darfur

"...Subito dopo hanno iniziato con noi donne, prima le più giovani poi anche le più anziane. Non so in quanti mi hanno violentata, ero troppo sconvolta per aver visto mio marito morire e pensavo che poi avrebbero ucciso anche me e i miei bambini. ...Thaia dice sempre: quando parli con queste donne devi farlo pensando di parlare con la morte perché loro dentro sono morte..Non mi ha mai chiesto le ragioni di questa guerra, non ha mai ceduto per un solo momento, ha sempre pensato prima ai suoi bambini piuttosto che a se stessa ma le leggo negli occhi tutte le domande che vorrebbe fare.
Non la sprono a chiedere perché non avrei le risposte giuste da darle, mi basta sapere che dopo aver parlato con la morte oggi ho di fronte una vita, ancora fragile, ma viva."
(continua a leggere su InPolitica.net)

1 Comments:

  • spero di riuscire a preparare un filmato entro breve

    By Anonymous mari, at 9:30 AM  

Posta un commento

<< Home