Il blog di Italians for Darfur

venerdì, giugno 12, 2015

Il Sudan accusa UNAMID di informazioni distorte

Il Sudan ha convocato il Vice Capo della Missione Congiunta dell'Unione Africana e delle Nazioni Unite in Darfur (UNAMID) per esprimere il dispiacere per le informazioni fuorvianti sulla violenza in Darfur riportate al Consiglio di Sicurezza. In un briefing, l'Assistente del Segretario Generale dell'ONU, Edmond Mulet -riportando informazioni ai 15 membri delle Nazioni Unite sulle operazioni di peacekeeping- ha detto che gli attacchi da parte delle forze governative a provocato 78.000 sfollati quest'anno. Egli ha aggiunto che ci sono rapporti non verificati di circa 130.000 sfollati a Jebel Marra.

"Vi è anche una significativa preoccupazione per le notizie di attacchi indiscriminati contro i civili, così come altre violazioni dei diritti umani e del diritto umanitario internazionale", ha aggiunto Mulet. In cambio, l'Ambasciatore sudanese presso le Nazioni Unite, Hamid Hassan Hassan ha accusato il Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite di cercare di fornire un quadro distorto della situazione della sicurezza nel Darfur e di attribuire lo sfollamento di civili, che è causato da scontri tribali, alla campagna militare dei gruppi ribelli.

Etichette: , ,