Il blog di Italians for Darfur

giovedì, febbraio 25, 2016

Rapporto Annuale 2016 presentato presso il Senato della Repubblica Italiana

Oggi, 25 febbraio 2016, in memoria dello scoppio della guerra in Darfur nel 2003, Italians for Darfur ha presentato presso la Sala dei Caduti di Nassiriya -Senato della Repubblica Italiana- il rapporto annuale sulla situazione politica, sociale ed umanitaria in Sudan e Sud Sudan con un particolare focus sugli Stati del Nilo Azzurro e Sud Kordofan e sulla Regione del Darfur.

Si ringraziano i relatori della conferenza: la fondatrice e presidente di Darfur Women Action Group Niemat Ahmadi, il Senatore Roberto Cociancich, Elisa Marincola di Articolo 21, il presidente del sindacato unitario dei giornalisti italiani Beppe Giulietti,

Fra i presenti di Italians for Darfur si ringrazia la presidente Antonella Napoli, l'addetto stampa Luca Mershed e l'interprete Susanna Facci.

A distanza di 13 anni dall'inizio del conflitto, la situazione nella Regione occidentale del Sudan rimane in uno stato di grande instabilità.

Nonostante il conflitto su larga scala sia stato circoscritto, sacche di resistenza della ribellione in Darfur continuano a contrapporsi alle Forze armate del Governo sudanese che prosegue la campagna di bombardamenti e di attacchi contro le roccaforti dei ribelli del Sudan Liberation Movement guidato da Wahid al Nur.

Nelle ultime tre settimane 60 villaggi sono stati distrutti e almeno 73 mila persone -ultimi aggiornamenti dell'ONU- sono fuggite dai bombardamenti e dai combattimenti tra le forze governative e i ribelli nella regione di Jebel Marra.

I nuovi sfollati sono in una situazione umanitaria ‘disperata’. Le vittime sarebbero almeno 3 mila, ma al momento non è possibile avere stime certe.


Etichette: , ,