Il blog di Italians for Darfur

martedì, luglio 31, 2007

Pronta la nuova risoluzione Onu

Al voto il testo che autorizza la missione entro ottobre


Sembra proprio che oggi sia il gran giorno. Il Consiglio di sicurezza dell'Onu potrebbe mettere al voto la risoluzione che autorizza il dispiegamento di una forza di pace ibrida, Onu e Unione africana (Ua). Nella tarda serata di ieri, Gran Bretagna e Francia hanno infatti presentato la terza versione della proposta in discussione da settimane al Palazzo di Vetro.
Jean-Pierre Lacroix, numero due della missione francese all'Onu, ha dichiarato che le consultazioni con i membri del Consiglio di sicurezza sono andate molto bene e in “spirito di trasparenza con l'Ambasciatore del Sudan abbiamo cercato di tenere in considerazione le preoccupazioni di tutti, ma preservando l'integrità del mandato della forza, attenti a dare
indicazioni per il dispiegamento dei peacekeeeper ambiziose in termini di calendario, ma anche realistiche".
L'ambasciatore cinese all'Onu, Wang Guangya, presidente di turno del Consiglio di Sicurezza, ha precisato che il voto potrebbe arrivare nel pomeriggio di oggi e anche se ha aggiunto che "bisogna essere precisi e attenti sucome applicare la risoluzione", Pechino ha fornito un ok di massima al testo franco-britannico.
I diplomatici bene informati si dicono fiduciosi dell'approvazione del testo.
L'ultima versione della bozza, ottenuta dalla France presse, prevede che la forza congiunta Onu-Ua, ribattezzata Unamid, cominci a dispiegare "mezzi operativi" in vista della creazione di un quartier generale "entro l'ottobre 2007".
L'Unamid dovrà quindi subentrare alla forza di pace Ua presente dal 2004 in Darfur "appena possibile e non più tardi del 31 dicembre 2007". La forza di pace conterà complessivamente 26.000 uomini: 19.555 militari, 3.772 agenti della polizia internazionale e 19 unità di polizia per complessivi 2.660 uomini.
Adesso non resta che aspettare. Le indiscrezioni trapelate finora da ambienti diplomatici sembrano tranquillizzanti, ma sappiamo bene che le sorprese dell’ultimo momento dei membri filo-sudanesi del Consiglio Onu non sono mai mancate! Incrociamo le dita e speriamo.
Vi terrò aggiornati.
Anto

Aggiornameno alle 22:10

Ecco la notizia che tutti aspettavamo!

DARFUR: ONU, ACCORDO UNANIME PER INVIO 26MILA SOLDATI/ ANSAPER ARGINARE I MASSACRI. PRESSIONI BROWN,

(di Emanuele Riccardi)

(ANSA) - NEW YORK, 31 lug - Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha approvato oggi all'unanimita' l'invio di una forza internazionale nel Darfur, accogliendo le pressioni del primo ministro britannico Gordon Brown. Ai circa 7mila militari dell'Unione Africana (Ua) dislocati nella regione del Sudan martoriata dalla guerra civile (con oltre 2 milioni di sfollati e 200mila vittime in 4 anni) e provenienti da Ghana, Senegal, Kenya e Benin, se ne aggiungeranno entro ottobre altri 13mila, essenzialmente africani, oltre a circa 6mila poliziotti. L'obiettivo e' che la forza risulti operativa entro la fine dell'anno, come indica la risoluzione numero 1.769, tra i cui co-sponsor c'e' l'Italia. Dopo essere stato ricevuto dal presidente degli Stati Uniti George W. Bush ieri a Camp David, nel Maryland, Brown e' passato per New York, dove ha visto il segretario generale Ban Ki-moon, e ha pronunciato un discorso alla biblioteca del Palazzo di Vetro. Il premier, ricordando che quella del Darfur e' ''la piu' grossa catastrofe umanitaria del momento'', ha anche auspicato il rilancio della lotta internazionale contro la poverta', visto che i cosiddetti obiettivi Onu per il Millennio, con il dimezzamento entro il 2015 del numero dei poveri, sono lungi dall'essere raggiunti. La risoluzione era stata presentata inizialmente dalla Francia e dalla Gran Bretagna, paesi ai quali si e' poi unita l'Italia, membro non permanente del Consiglio di Sicurezza per il biennio 2007-'08. Prendendo la parola subito dopo il voto, il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha parlato di ''operazione storica e senza precedenti'' che inviera' ''un segnale chiaro e potente'' per aiutare il popolo del Darfur. 'E l'inizio, non la conclusione, di un nuovo impegno della comunita' internazionale'', Marcello Spatafora, l'ambasciatore italiano, ha commentato in questi termini, e con grande soddisfazione il voto unanime del Consiglio di Sicurezza. ''La forza di mantenimento della pace -ha aggiunto Spatafora- rappresenta una componente essenziale dell'azione internazionale volta a riportare la pace nel Darfur''. Dopo avere ricordato l'importanza degli altri canali, quello umanitario e quello dello sviluppo, Spatafora ha concluso esprimendo la speranza che l'incontro prossimamente in calendario ad Aruba, ''veda la partecipazione dei principali movimenti ribelli, , portando ad una piattaforma condivisa in vista dei negoziati con il governo di Karthum''. La futura forza di pace gestita dalle Nazioni Unite e dell'Unione africana verra' dispiegata entro ottobre e sara' operativa entro la fine dell'anno. Il contingente Onu-Ua sara' formato da oltre 26 mila uomini: 19.555 militari, 360 osservatori, 6.432 agenti di polizia divisi in 19 unita'. E' prevista inoltre una componente civile di 3.722 uomini e donne. L'Unamid, questo il nome della cosidetta missione 'ibrida' gestita da Onu e Unione africana, sara' la piu' imponente missione delle Nazioni Unite, superando quella in Congo (Monuc), e assorbira' i 7 mila soldati dell'Ua presenti sul campo da tempo, mal equipaggiati e poco efficaci. I costi previsti per il primo anno sono di circa 2 miliardi di dollari. Secondo le informazioni che circolano al Palazzo di Vetro, e' previsto che Ghana, Senegal, Kenya e Benin raddoppino i propri contingenti, complessivamente da 7 mila a 14 mila uomini. I rimanenti 6 mila uomini dovrebbero essere teoricamente forniti da Egitto e Nigeria, ma non e' esclusa la partecipazione di paesi non africani. Pakistan e Cina, infine, forniranno personale non militare, come medici ed ingegneri
RL31- LUG-07 22:08 NNNN

Etichette: ,

2 Comments:

  • ho riportato la notizia sul mio blog
    un saluto a Tutti

    don paolo padrini
    passineldeserto.blogosfere.it

    By Anonymous Anonimo, at 6:13 AM  

  • hi tanks

    By Anonymous LigTv izle, at 4:51 PM  

Posta un commento

<< Home