Il blog di Italians for Darfur

venerdì, luglio 21, 2017

Giudice rifiuta la cauzione di rilascio per il difensore dei diritti umani

Un tribunale sudanese ha rifiutato la cauzione giovedì per il famoso difensore dei diritti umani, Mudawi Ibrahim, accusato di attività di spionaggio e di intelligence.

Il 5 giugno, il procuratore della sicurezza di Stato, Babiker Abdel-Latif, ha affermato che il denunciante ha informato l'accusa sul coinvolgimento degli imputati in un'organizzazione criminale che svolge attività di spionaggio e di intelligence a favore di ambasciate straniere presenti nel Paese.

"Inoltre ha fornito false dichiarazioni riguardanti l'uso di armi chimiche e distorcendo l'immagine del Paese", ha sottolineato il procuratore.

Etichette: , , , , ,

giovedì, luglio 20, 2017

USA appoggiano decisione del Sudan di continuare dialogo

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha accolto con favore la decisione di Khartoum di continuare la sua partecipazione ad una commissione mista per la revoca permanente delle sanzioni economiche.

In risposta al ritardo della rimozione delle sanzioni, il 13 luglio il presidente sudanese Omer al-Bashir aveva deciso di sospendere la partecipazione del suo governo alla commissione mista fino al 12 ottobre, data della prossima decisione.


Etichette: , , , , , ,

martedì, luglio 18, 2017

Al Bashir incontra il principe ereditario degli Emirati per accordi bilaterali

Il presidente sudanese Omer al-Bashir e il principe ereditario di Abu Dhabi, Mohammed bin Zayed Al-Nahyan, hanno discusso di relazioni bilaterali tra Sudan ed Emirati Arabi Uniti, oltre ai modi per combattere l'estremismo ed il terrorismo.

Secondo l'Emirates News Agency (WAM), al-Bashir e Al-Nahyan hanno discusso "i rapporti fraterni distinti fra i due Paesi e la loro cooperazione in vari aspetti politici, economici e di sviluppo" nonché i recenti sviluppi regionali ed internazionali.

Il presidente sudanese si recherà in Arabia Saudita per la seconda tappa del suo tour arabo del Golfo che arriva come sostegno degli sforzi di mediazione dei Kuwait per risolvere il divario tra le nazioni del Golfo.






Etichette: , , , , ,

lunedì, luglio 17, 2017

Uccisi due poliziotti da uomini sconosciuti nel Darfur Centrale

Due agenti di polizia sono stati uccisi da uomini armati sconosciuti che hanno attaccato un'ambulanza proveniente dalla capitale dello Stato del Darfur Centrale, Zalingei.

In una dichiarazione estesa ai media, il governo del Darfur Centrale ha detto che gli uomini armati hanno caricato un'ambulanza appartenente all'ospedale di Nirtiti mentre stava tornando da Zalingei.

Tuttavia, una forza militare stazionata nella zona di Waringa ha intercettato gli autori ed è riuscita a recuperare l'ambulanza dopo tre ore.

Etichette: , , ,

venerdì, luglio 14, 2017

Il Sudan e gli USA continuano relazioni nonostante ritardo annullamento embargo

Il ritardo della soluzione delle sanzioni permanenti non pregiudica le relazioni ed i contatti tra i due Paesi, ha detto il Ministro degli Esteri sudanese, Ibrahim Ghandour, minimizzando il significato di una decisione presidenziale per sospendere la commissione negoziale.

Washington ha rimandato per altri tre mesi la sua decisione sul definitivo annullamento dell'embargo economico citando la necessità di prendere più tempo per valutare il processo.

In risposta a questa decisione inaspettata, il presidente sudanese Omar al-Bashir ha annunciato il congelamento di tutte le trattative con gli Stati Uniti sulle sanzioni fino al 12 ottobre.

Etichette: , , , ,

giovedì, luglio 13, 2017

Rimozione embargo USA rimandato di tre mesi per conferma politiche sui diritti umani

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha organizzato una conferenza stampa per spiegare la decisione di un team di agenzie interinali per estendere il periodo di revisione per la revoca dell'embargo economico sul Sudan per altri tre mesi. Tuttavia, i tre funzionari membri del team di valutazione hanno preferito rimanere anonimi.

Il ritardo di tre mesi è avvenuto dopo una campagna svolta da attivisti per i diritti umani e dai membri del Congresso per mantenere le sanzioni, insistendo sulla violazione dei diritti umani del Governo sudanese. Sebbene ci fossero dubbi sull'impegno di Khartoum sull'accesso umanitario, la pressione è rimasta alta sui diritti umani, in particolare quando gli attivisti hanno sottolineato che le sanzioni del 1997 furono imposte anche contro le cattive politiche sui diritti umani del governo sudanese e non solo per il suo sostegno a gruppi terroristici.

http://www.sudantribune.com/spip.php?article62981

Etichette: , , , , ,

mercoledì, luglio 12, 2017

Trump decide di rimandare di 3 mesi l'annullamento delle sanzioni sul Sudan

Il presidente statunitense Donald Trump ha ritardato l'abolizione delle sanzioni economiche sul Sudan per un periodo di tre mesi fino al prossimo ottobre, dicendo che è necessario più tempo per confermare la revoca permanente dell'embargo ventennale.

Il 13 gennaio 2017, l'ex presidente Barak Obama aveva deciso di annullare definitivamente le sanzioni sul Sudan, ma aveva ritardato l'attuazione della decisione per un periodo di sei mesi per incoraggiare Khartoum a intraprendere ulteriori azioni sulla risoluzione dei conflitti armati e di altri processi politici volti a ripristinare le libertà in Sudan.

Etichette: , , , , ,

martedì, luglio 11, 2017

L'Inviato USA vuole migliorare le relazioni con il Sudan

L'Incaricato degli Affari degli Stati Uniti a Khartoum, Steven Koutsis, ha escluso la possibilità di un rallentamento delle relazioni tra il suo Paese ed il Sudan, indipendentemente dalla decisione dell'amministrazione statunitense sulle sanzioni economiche.

Nel dichiarato stampa di martedì, Koutsis ha confermato che "i rapporti Sudanesi-U.S. testimoniano un importante sviluppo, indipendentemente dalla sospensione economica del Sudan".

Lo scorso gennaio, l'ex presidente Barack Obama ha emesso un ordine esecutivo che fornisce un alleggerimento temporaneo delle molteplici sanzioni statunitensi contro il Sudan che sono state in vigore da quasi 20 anni.

Etichette: , , , , ,

martedì, giugno 27, 2017

UNAMIID: diminuzione del personale mette a rischio i civili

La proposta al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) di ridimensionare la Missione UN-AU di Peacekeeping nel Darfur (UNAMID) è un invito aperto ad accelerare la violenza contro i civili nel Darfur, ha dichiarato un'organizzazione locale dei diritti civili.

All'inizio di questo mese, il Consiglio per la Pace e la Sicurezza dell'Unione Africana (AUPSC) ha rinnovato il mandato di UNAMID per 12 mesi ma ha ordinato una riduzione significativa delle dimensioni della Missione.

Il 14 giugno, il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha ufficialmente proposto di cambiare il mandato di UNAMID e di ridurre la metà delle sue truppe. Il 27 giugno, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dovrebbe adottare una risoluzione che approva l'approccio dell'AUPSC.


Etichette: , , , , ,

lunedì, giugno 26, 2017

Il Sudan rifiuta le accuse di aiutare il terrorismo

Il Governo sudanese ha negato il coinvolgimento nel conflitto libico dicendo che non sta fornendo sostegno a nessuna delle parti in guerra.

Ahmed Mismari, portavoce dell'Esercito Nazionale Libico supportato dal rinnegato generale Khalifa Haftar, ha accusato il Sudan di colludere con il Qatar e l'Iran per sostenere il terrorismo in Libia.

Il portavoce ha sostenuto che il Qatar e l'Iran avevano fabbriche militari in Sudan e che fornivano armi e munizioni ai terroristi sia in Libia che altrove.

Etichette: , , , ,

venerdì, giugno 23, 2017

SPLM-N Agar chiede a Washington di invitare l'opposizione del Sudan

Il Movimento per la Liberazione del Sudan-Nord (SPLM-N)  Agar ha invitato l'amministrazione degli Stati Uniti, sotto il presidente Donald Trump, a invitare le forze dell'opposizione sudanese a Washington per discutere della pace in Sudan.

La richiesta viene dopo i rapporti su una riunione per le consultazioni che il Cater Center prevede di tenere il prossimo luglio ad Atlanta tra le parti in guerra in Sudan, per studiare i modi per sostenere gli sforzi dell'Unione Africana per la pace in Sudan.

Etichette: , , , , , ,

giovedì, giugno 22, 2017

Un'altra fazione scissionista dello SLM-AW è entrata nel processo di pace

Una nuova fazione scissionista del Movimento per la Liberazione del Sudan, guidata da Abdel-Wahid al-Nur, è entrata nel processo di pace dopo anni di ribellione nell'area di Jebel Marra, ha detto il governatore del Darfur Centrale.

Il Governo del Darfur Centrale, lo scorso novembre, ha firmato un accordo di pace con alcuni comandanti separati dallo SPLM-AW tra cui Abu Gamal Khalil Bakr, Al-Amin Abdel-Jabar al-Tahir (aka al-Amin Turo) ed il portavoce del Movimento, Shihab al-Din Ahmed Hagar.

Etichette: , , ,

mercoledì, giugno 21, 2017

Minnawi riconosce al-Hilu come leader dello SPLM-N

Il leader del Movimento per la Liberazione del Sudan (SLM-MM), Minni Minnawi, ha riconosciuto Abdel-Aziz al-Hilu come presidente del Movimento per la Liberazione del Popolo del Sudan-Nord (SPLM-N).

In una dichiarazione estesa ai media, Minni Minnawi ha anche invitato le parti in conflitto all'interno del Movimento a superare le loro differenze in modo da non danneggiare la lotta contro il regime dominante.

A seguito di una frattura che è iniziata all'inizio di quest'anno e dei successivi sviluppi, lo SPLM-N è ora diviso in due fazioni guidate, una da Malik Agar, e l'altra dal suo rivale al-Hilu.

Etichette: , , , , ,

martedì, giugno 20, 2017

Il NISS permette riprendere attività a giornale confiscato per tre giorni

Il Sudan’s National Intelligence and Security Services (NISS) hanno permesso al giornale Akhir Lahza di riprendere la sua attività martedì dopo aver sequestrato i giornali in stampa per tre giorni consecutivi senza dare motivi.

Il capo-redattore di Akhir Lahaza, Abdel-Azim Salih, ha confermato che gli agenti del NISS lo hanno informato, durante una telefonata di lunedì scorso, che il giornale potrebbe essere pubblicato martedì.

È degno di nota che il quotidiano Akhir Lahza è di proprietà del prominente membro del Partito del Congresso Nazionale (NCP) e dell'ex governatore del Sud del Darfur, Al-Hag Atta al-Manan.

Etichette: , , ,

lunedì, giugno 19, 2017

Al Bashir arriva in Arabia Saudita per discutere della crisi del Golfo

Il presidente sudanese Omer al-Bashir è arrivato in Arabia Saudita per la sua prima visita al Regno dopo il recente scoppio della crisi del Golfo.

È stato ricevuto all'aeroporto internazionale di Jeddah Re Abdulaziz a Jeddah dal vice Governatore della Mecca, il principe Abdullah bin Bandar bin Abdulaziz e da numerosi funzionari.

Il Ministro degli Esteri del Sudan, Ibrahim Ghandour, ha detto che al-Bashir terrà colloqui bilaterali con il re Salman bin Abdulaziz. Ha inoltre affermato che il presidente sudanese appoggerà gli sforzi di mediazione dell'Emiro del Kuwait, Jaber Al-Ahmad Al-Sabah, per risolvere la crisi del Golfo.

Etichette: , , , , , ,