Il blog di Italians for Darfur

lunedì, aprile 24, 2017

Il NISS arresta il Presidente del Comitato Centrale dei Dottori Sudanesi

Il Sudan's National Intelligence and Security Services (NISS) ha arrestato il presidente del Comitato Centrale dei Dottori Sudanesi (CCSD), Mohamed Yassen.

In una dichiarazione estesa ai media, il CCSD ha dichiarato che il suo Presidente è stato portato all'Ufficio di Stato per la Sicurezza Statale a Khartoum come parte di una serie di azioni destinate ai membri del comitato esecutivo.

È degno di nota che l'Ufficio Giudiziario di Sicurezza di Stato ha convocato ed arrestato l'ex presidente della CCSD, Hassan Karrar, e lo ha accusato di danneggiare la sicurezza sanitaria costituendo un corpo illegale.

Etichette: , , , , ,

venerdì, aprile 21, 2017

Il NISS disperde la protesta del Comitato del Personale locale Licenziato di UNAMID

Mercoledì, il National Intelligence and Security Services (NISS) ha disperso una folla in protesta dell'ex personale locale della Missione Ibrida di Mantenimento della Pace in Darfur (UNAMID) nella capitale del Darfur del Nord, El-Fasher.

Più di 50 ex lavoratori hanno protestato per due giorni di fronte alla sede di UNAMID a El-Fasher per il mancato pagamento di oneri finanziari ad essi dovuti dal 2010.

Il presidente del Comitato del Personale Licenziato, Hafiz Abiad, ha detto che il suo Comitato ha protestato in modo pacifico per chiedere i loro diritti, sottolineando che esso rappresenta 263 persone licenziate dello staff locale sudanese di UNAMID ed i loro diritti finanziari negati a Nayla, Zalngei, El Genèna e El- Fasher.

Etichette: , , , , ,

giovedì, aprile 20, 2017

Il Ministro degli Esteri egiziano arriva a Khartoum per una riunione bilaterale

Il Ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, è arrivato a Khartoum per una riunione bilaterale del Comitato di Consultazione Politica fra Sudan ed Egitto.

Il Ministro in visita è stato ricevuto all'aeroporto di Khartoum dalla sua controparte sudanese, Ibrahim Ghandour. La scorsa settimana Shoukry aveva annullato la sua visita a Khartoum a causa di cattive condizioni meteorologiche.

Nella riunione si dovrebbe discutere di questioni controverse tra i due Paesi oltre all'attuazione degli accordi firmati durante il Vertice Presidenziale di Alto Livello tra il presidente Omer al-Bashir ed il presidente Abdel-Fattah al-Sisi nell'ottobre dello scorso anno.

Etichette: , , ,

mercoledì, aprile 19, 2017

USA chiedono collaborazione fra Darfur, Governo e ONU per una pace durevole

L'amministrazione degli Stati Uniti ha chiesto una stretta collaborazione tra il Governo sudanese, le Nazioni Unite e le amministrazioni native del Darfur per raggiungere una pace durevole, attraverso un negoziato, per la Regione instabile.

In un comunicato stampa, l'Ambasciata degli Stati Uniti a Khartoum ha detto che il “l'addetto alla Difesa degli Stati Uniti, il tenente colonnello Jörn Pung, e l'Ufficiale per la Sicurezza Regionale (RSO), Corynn Stratton, hanno visitato gli Stati del Darfur Centrale e Nord, dal 9 al 13 aprile, per raggiungere una maggiore comprensione della situazione in Darfur”.

Etichette: , , , , ,

martedì, aprile 18, 2017

Prima partecipazione del Sudan all'AFRICOM

L'esercito sudanese ha comunicato che con la partecipazione del Sudan per la prima volta alla riunione del Commando degli Stati Uniti d'Africa noto come “AFRICOM” (in Germania) è ad un passo verso la rimozione dal suo nome dalla lista degli Stati sponsor del terrorismo e la piena abolizione delle sanzioni economiche .

Lo scorso gennaio, l'ex presidente Barack Obama aveva allentato le sanzioni economiche e commerciali che duravano da 19 anni sul Sudan. La decisione era arrivata come risposta alla collaborazione del Governo sudanese su varie questioni, tra cui la lotta al terrorismo.

Il prossimo giugno, diverse agenzie di amministrazione degli Stati Uniti decideranno di confermare la decisione del presidente Obama di rimuovere in modo permanente le sanzioni contro il Sudan o di mantenerle.

Etichette: , , , , , ,

venerdì, aprile 14, 2017

Egitto chiede di mantenere sanzioni sul Sudan

Il Ministro degli Esteri sudanese, Ibrahim Ghandour, ha chiesto a Il Cairo di spiegare la posizione di un diplomatico egiziano alle Nazioni Unite che ha chiesto di mantenere l'embargo delle Nazioni Unite sul Darfur e di altre sanzioni previste nella Risoluzione delle Nazioni Unite 1591 (2005).

Ghandour si riferiva ad una consultazione per una riunione informale tenutasi il 7 aprile per il Comitato del Consiglio di Sicurezza istituito con la risoluzione 1591 (2005) relativo al Sudan. Nella riunione si è discusso di un aggiornamento trimestrale e un piano di lavoro presentato dal suo gruppo di esperti.

Etichette: , , , ,

giovedì, aprile 13, 2017

Firmato un accordo di parternship tra Sudan e Paesi del Golfo

Il presidente sudanese Omer al-Bashir ha annunciato dal Bahrain che il Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC) firmerà un accordo di partnership strategico con il Sudan.

Al-Bashir è arrivato nella capitale del Bahrain, Manan, dove è stato accolto dal re del Bahrain, Hamad bin Isa Al-Khalifa. È arrivato dal Kuwait, dove ha avuto colloqui con l'Emiro Sceicco, Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah.

A seguito di un incontro con Al-Khalifa, al-Bashir ha confermato che i Paesi del GCC firmeranno un accordo di partnership strategico con il Sudan. Così, il Paese del Mar Rosso rafforzerà i suoi legami economici e commerciali con i paesi del Golfo.

Ricordiamo che al-Bashir è ricercato dalla Corte Penale Internazionale.

Etichette: , , ,

mercoledì, aprile 12, 2017

Khartoum chiede a Parigi di convincere il leader dello SLM-AW ad unirsi al processo di pace

Il Governo del Sudan ha invitato la Francia a convincere il leader del Movimento ribelle per la Liberazione del Sudan (SLM-AW), Abdel-Wahid al-Nur, ad unirsi al processo di pace in Darfur.

Al-Nur si rifiuta di negoziare con il Governo dopo il fallimento del processo di pace di Abuja nel 2006. Afferma che le autorità sudanesi devono disarmare le milizie, garantire la sicurezza per gli sfollati e dei civili in Darfur e restituire le terre sottratte prima di firmare un accordo.

Insiste, inoltre, che qualsiasi negoziato dovrebbe trattare solo delle cause alla radice del conflitto, non delle sue conseguenze.

Etichette: , , , , ,

martedì, aprile 11, 2017

Il Sudan Call rifiuta incontro con un organo specializzato per la pace

L'ombrello dell'opposizione del Sudan Call ha respinto una proposta del Capo Mediatore  dell'Unione Africana, Thabo Mbeki, per incontrare l'Alto Comitato di Attuazione del Dialogo Nazionale (HIC), dicendo che il Roadmap Agreement prevede che le parti al dialogo siano il regime sudanese ed il Sudan Call.

In una dichiarazione, il Pannello di Alto Livello di Implementazione dell'Unione Africana (AUHIP) ha detto di aver proposto che “l'HIC e l'opposizione possano incontrarsi per discutere l'attuazione dei risultati del dialogo, tra cui la composizione del comitato”.

La dichiarazione dell'AUHIP è giunta un giorno dopo che Mbeki aveva concluso una visita a Khartoum, dove aveva incontrato il presidente Omer al-Bashir, l'HIC e le forze di opposizione per discutere i modi per attuare la tabella di marcia.

Etichette: , , , ,

lunedì, aprile 10, 2017

Uccisi 3 manifestanti vicino il campo rifugiati di El-Geneina, Darfur Ovest

Tre persone sono state uccise in un campo per sfollati interni fuori El-Geneina, nel Darfur Ovest, quando la polizia ha aperto il fuoco per disperdere una protesta da parte degli sfollati interni contro la decisione di spostare un mercato locale in un'altra zona.

Un testimone oculare ha detto ai media che l'incidente ha avuto luogo domenica nel campo di Krinding, alla periferia della città di El-Geneina, quando una forza congiunta dei servizi di polizia e di sicurezza ha cominciato a rimuovere il mercato Rako Rako in attuazione di una decisione emessa dal Commissario di El- Geneina.

"Durante il processo di rimozione, è scoppiato un incendio in un negozio realizzato con materiali locali, e gli sfollati interni hanno iniziato a manifestare contro gli agenti di polizia accorsi a sparare sui manifestanti uccidendo una donna e ferendone altre decine. Più tardi, l'ospedale ha ricevuto i corpi di due persone che sono morte di colpi di pistola ", ha detto.

Etichette: , , , , , ,

venerdì, aprile 07, 2017

Il Sudan in attesa della ripresa dei colloqui di pace

L'Assistente del Presidente del Sudan, Ibrahim Mahmoud Hamid, sta attendendo la ripresa dei colloqui di pace con i gruppi armati del Darfur e le Due Aree, ma non ha indicato quando sarebbero cominciati.

Hamid ha effettuato la sua dichiarazione dopo un incontro con il Capo del Gruppo di Alto Livello d'Implementazione dell'Unione Africana (AUHIP), Thabo Mbeki, che è arrivato nella capitale sudanese giovedì per discutere la ripresa dei negoziati a due tracce con i gruppi ribelli.

L'Assistente presidenziale che guida la delegazione del Governo per i colloqui con lo SPLM-N ha dichiarato di concordare con Mbeki sulla necessità di proseguire gli sforzi per attuare l'accordo di Roadmap firmato con le forze di opposizione del Sudan Call.

Etichette: , , , , ,

giovedì, aprile 06, 2017

Il NISS ha arrestato membri dell'opposizione al Governo

Il Sudan's National Intelligence and Security Services (NISS) ha arrestato tre esponenti dell'opposizione dell'ombrello di Forze del Consenso Nazionale (NCF) a seguito di una pausa di protesta a Khartoum.

In una dichiarazione estesa ai media, la Commissione Generale dello NCF ha detto che il NISS ha arrestato il Segretario Generale del partito arabo Ba'ath, il presidente del Movimento per il Cambio del Sudan, Adel al-Nour, e il membro di spicco del Partito socialista Unionista Democratico (Hashd) ,Siddig Abdel-Jabar.

Secondo la dichiarazione, il NISS avrebbe anche arrestato 4 manifestanti, tra cui Mahgoub Bashir, Suhaib Mahdi, Fadl-Alla Rahma e Osman al-Sangiaccato.

Etichette: , , , , ,

mercoledì, aprile 05, 2017

Il nuovo capo di UNAMID parla di una situazione migliorata in Darfur

Il nuovo capo della Missione Ibrida del Darfur (UNAMID), Geremia N. Mamabolo, ha riferito al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che la situazione della sicurezza nella Regione occidentale del Sudan è cambiata e che gli scontri sono di gran lunga diminuiti.

"Il Darfur di oggi è un luogo molto diverso da quello del 2003, quando era iniziato il conflitto armato, e da quello di un anno fa", ha detto Mamabolo.

Egli ha sottolineato che i combattimenti tra il Governo ed i gruppi ribelli del Darfur sono "notevolmente diminuito".

Etichette: , , , , ,

martedì, aprile 04, 2017

Il Governo del Sudan preferiva dialogare con il dimissionario leader dello SPLM-N

Commentando sulle divisioni interne in corso all'interno del Movimento ribelle per la Liberazione del Popolo del Sudan-Nord, il negoziatore  per la pace del Governo sudanese ha indicato la sua preferenza per il vice presidente dello SPLM-N, Abdel Aziz al-Hilu, sottolineando che le trattative con lui sarebbero state più facili.

L'ultima faida interna è emersa all'interno dello SPLM-N dopo il rilascio della lettera di dimissioni di al-Hilu nella quale accusava il Segretario Generale, Yasir Arman, per essersi scostato dalla sua richiesta di autodeterminazione per i Monti Nuba. A seguito di ciò, il Consiglio per la Liberazione dei Monti Nuba (NMLC) è andato contro Arman e lo ha rimosso dalla sua posizione.

Etichette: , , , , , ,

lunedì, aprile 03, 2017

SPLM-N cancella le decisioni dell'organo dei Monti Nuba: divisioni interne

Il Consiglio della leadership del Movimento ribelle per la Liberazione del Popolo del Sudan-Nord (SPLM-N) ha annullato le decisioni del Consiglio per la Liberazione dei Monti Nuba (NMLC) ed hanno chiesto di eleggere un nuovo corpo per rappresentare il popolo della Regione.

Il mese scorso, il Vice Presidente dello SPLM-N, Abel Aziz al-Hilu, si è dimesso dalla sua posizione dopo che il Segretario Generale, Yasir Arman, aveva ignorato la sua richiesta di includere l'autodeterminazione nell'agenda dei negoziati di pace.

Il 25 marzo, il NMLC, un organo politico dello SPLM-N nel Sud Kordofan, ha annunciato il suo sostegno della domanda di al-Hilu per l'autodeterminazione ed ha sollevato Arman dalla carica di Segretario Generale e Capo Negoziatore.

Il NMLC ha deciso di congelare i negoziati per la pace in Sudan fino alla fine delle divisioni interne. L'annuncio è arrivato in meno di 24 ore dopo un comunicato da parte della leadership dello SPLM-N con il quale ha posto fine al meeting di cinque giorni sui Monti Nuba per risolvere le controversie.

Etichette: , , , ,