Il blog di Italians for Darfur

giovedì, agosto 28, 2008

Dirottamento? Messinscena governativa

Così ha risposto Esam Eldin Elhag, portavoce dell'SLM in Sudan, su Panorama.it.
Riportiamo alcune affermazioni, rimandando per dettaglio all'intero articolo.

È un’accusa totalmente falsa, inventata dal governo sudanese per distogliere l’attenzione dai massacri dell’esercito in Darfur.

Signor Elhag, i due dirottatori sostengono di essere membri dell’Slm, in particolare della fazione facente capo a Abdel Wahid Mohammed al-Nur. A lei risulta che sia la verità?

Niente di più falso. Posso affermare sia a nome del nostro gruppo che di quello di al-Nur che l’Slm non ha mai compiuto azioni contro civili, né in Darfur né altrove. Questa messinscena è opera del governo sudanese. Sono anni che a Khartoum premono perché l’Slm e il Movimento per la Giustizia e l’Uguaglianza (Jem, l’altro gruppo ribelle darfurino, ndr), siano inclusi nella lista delle organizzazioni terroristiche. Sperano di screditare la nostra azione e di distogliere l’attenzione internazionale dai massacri dell’esercito.

Etichette: , , , , , ,

1 Comments:

  • "Democracy , justice , freedom , equality , and domination of law , or we will never give up ."

    Esam Elagh, portavoce del Sudan Liberation Army, a Italian Blogs for Darfur nel novembre 2007.
    Intervista qui

    By Blogger Mauro, at 12:57 PM  

Posta un commento

<< Home