Il blog di Italians for Darfur

martedì, ottobre 04, 2016

Uccise 1500 persone con armi chimiche in Darfur

Lunedì, il leader del Movimento per la Liberazione del Sudan (SLM-AW), Abdel-Wahid al-Nur, ha affermato che 1.500 persone sono state uccise nella regione di Jebel Marra nell'ovest del Sudan a causa dell'esposizione alle armi chimiche da parte delle forze governative.

In un rapporto pubblicato la scorsa settimana, Amnesty International ha accusato le forze governative sudanesi di aver usato ripetutamente armi chimiche contro i civili nella zona montuosa di Jebel Marra nel Darfur nel corso degli ultimi otto mesi.

Gli attacchi chimici hanno avuto luogo nel corso di una campagna militare su larga scala lanciata nel gennaio 2016 da parte delle forze governative su Jebel Marra contro l'Esercito per la Liberazione Sudan-Abdel Wahid al-Nur (SLA-AW).

Etichette: , , ,